LEGALITA'

Libera, iniziativa per i campi di grano distrutti dagli incendi nel Trapanese

TRAPANI. «I tre incendi dolosi che, dal 6 giugno a oggi, hanno distrutto oltre trenta ettari di grano pronti per la mietitura sono segni della violenza mafiosa. Ma anche dell' efficacia di uno strumento, la confisca e l'uso sociale dei beni, che colpisce non solo il patrimonio delle mafie, ma la loro identità. Uno strumento che dobbiamo tutelare, migliorare e moltiplicare, perchè capace davvero di fare terra bruciata attorno alle logiche mafiose e ridare impulso alla speranza, al lavoro, alla vita». Così don Luigi Ciotti a sostegno della manifestazione pubblica indetta per oggi, giovedì 16 giugno, da Libera e altre realtà sociali e istituzionali in seguito agli incendi avvenuti su terreni confiscati alle mafie in provincia di Trapani.

«È con questo spirito - spiega don Ciotti - che ci troveremo giovedì 16 giugno presso i campi di contrada Sarbucia-Formosa, in provincia di Trapani, dove si terrà la mietitura del grano rimasto indenne. Per affermare insieme, associazioni e istituzioni, che episodi come questi, lungi dallo scoraggiarci, ci stimolano a essere ancora di più cittadini responsabili, decisi a difendere il bene comune da chi lo vuole corrompere, rubare, distruggere».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook