AMMINISTRATIVE

Sorprese nell'urna: in 12 ad Alcamo non tornano in Consiglio

di

ALCAMO. I dati più significativi di questa prima tornata elettorale ad Alcamo - si rende necessario, infatti, andare al ballottaggio il 19 giugno per eleggere chi, tra il grillino Domenico Surdi (che è in netto vantaggio) e Sebastiano Dara di Abc, sarà il nuovo sindaco - riguardano non soltanto l' esplosione di voti in favore del Movimento 5 Stelle ma, innanzitutto, l' affluenza alle urne elettorali.

Nella serata di domenica, le percentuali di affluenza alle sezioni del plesso Gentile avevano raggiunto punte massime dell' 85 per cento. In tutte le altre tra le 41 sezioni alcamesi, attorno al settanta percento. E difatti, l' affluenza complessiva, alla fine, è stata del 72,28 per cento.

Tra i candidati al consiglio comunale non confermati, stando all'attuale situazione e attendendo l'esito del ballottaggio, spiccano intanto i nomi di Francesco Ferrarella, Ignazio Caldarella, Giuseppe Stabile, Salvatore Trovato, Francesco Sciacca, Leonardo Castrogiovanni, Gina Caldarella, Davidè Piccichè, Franco Gabellone, Stefano Milito, lo stesso Alessandro Calvaruso che si era anche candidato a sindaco, Marianna Vario, Giuseppe Campisi, Antonio Pipitone.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook