L'INIZIATIVA

Pantelleria, pronto decreto per il parco nazionale: l'impegno del ministro

Giovedì il parere sullo schema di decreto per l'istituzione del nuovo parco sarà portato in Conferenza Stato-Regioni

PANTELLERIA. Manca poco e Pantelleria sarà parco nazionale. Ormai Gian Luca Galletti ha deciso: giovedì il parere sullo schema di decreto per l'istituzione del nuovo parco sarà portato in Conferenza Stato-Regioni. E dalle parole del ministro dell'Ambiente sembra che la strada sia intrapresa: "Pantelleria rinascerà grazie alla forza e alla passione dei suoi abitanti, soprattutto dei suoi giovani e avrà una spinta in più, quella del parco nazionale che sarà istituito sull'Isola. Pantelleria tornerà più bella, più verde e più protetta di prima". A proposito dell'incendio che per quattro giorni ha devastato l'Isola, Galletti "incoraggia la popolazione di Pantelleria''.

E, pronto a farne un parco, fa presente che ''se qualcuno pensava di cancellare con il fuoco le speranze, il futuro, la straordinaria specialità dell'Isola non ha capito niente dei panteschi ma nemmeno dello stato e di questo ministero''. Il passaggio in Conferenza Stato-Regioni - a quanto si apprende - prevede un'intesa con la Regione Siciliana sul decreto predisposto dal dicastero di via Cristoforo Colombo, che darà poi il via libera alla nascita del parco.

Tra i punti che porteranno all'Isola una tutela in più la vastità dell'area: tutta Pantelleria infatti dovrebbe esser vincolata, a parte i tre centri abitati, con la superficie del parco che dovrebbe coprire l'80-85% del territorio; cosa che è una salvaguardia in più rispetto all'ultima proposta, poi rimasta a decantare nel limbo burocratico dal 2011. Qualora si giungesse all'istituzione del parco, in attesa della costituzione degli organi dell'ente, dovrebbe assumerne la guida un commissario ad hoc.

''Mi sembra un'ottima risposta anche agli eventi degli ultimi giorni - osserva il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri, riferendosi all'incendio - anche se l'idea di istituire un parco nazionale in questa Isola meravigliosa va oltre quanto accaduto. Non solo sarà possibile recuperare al meglio il territorio distrutto dall'incendio ma sarà anche creare un presidio permanente per la tutela''. Parla di ''buonissima notizia, la risposta migliore agli incendi, a questi assassini di bellezza'', il presidente di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna, che allo stesso tempo lancia ''una nuova sfida, e cioè quella di affiancare al parco anche l'area marina protetta. L'augurio è che non ci si fermi a Pantelleria ma che si vada avanti, perché per esempio del parco ne hanno bisogno anche le Eolie e le Egadi''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook