ECCELLENZA

Marsala, retrocessione è ferita aperta: trattative per il cambio di proprietà

di

MARSALA. Tutte le retrocessioni fanno male e lasciano il...segno. Quella del "Marsala 1912", dalla D all'Eccellenza, nella stagione appena conclusasi (una retrocessione "maturata" di fatto al termine dei supplementari dello spareggio con la Palmese, ma per certi versi "annunciata" già a gennaio quando la squadra è stata rivoluzionata) non sfugge a questa regola non scritta del mondo del calcio.

Anzi, è particolarmente amara e difficile da digerire per il modo in cui è giunta e si sta lasciando una coda interminabile di veleni e di dichiarazioni che rischiano di approdare nelle aule di Tribunale e, in ogni caso, di rompere, anzi distruggere, quel "giocattolo" che, a stento, lo scorso anno il tecnico Rosario Pergolizzi, l' ex presidente Luigi Vinci e lo stesso direttore generale Matteo Gerardi avevano rimesso in piedi con il salto in D e la conquista della Coppa Italia regionale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X