IL CASO

Emergenza criminalità, a Marsala ecco le ronde

di

MARSALA. Ronde notturne per vigilare sulle loro attività. Per evitare altri furti. Ad organizzarle sono stati alcuni commercianti delle periferie marsalesi, ormai esasperati dai diversi "colpi" messi a segno da una criminalità sempre più agguerrita e consapevoli che la carenza di uomini e mezzi non consente alle forze dell' ordine di essere presenti dappertutto e a qualsiasi ora. Soprattutto in considerazione della vastità del territorio da controllare. L' ultimo grosso furto ai danni di un esercizio commerciale è stato subìto da un negozio che vende frutta sulla via Trapani (Carlo).

Dopo aver scardinato l' ingresso, i ladri hanno letteralmente svaligiato l' esercizio. Hanno preso il denaro che era in cassa e anche i prodotti custoditi all' interno. A scoprire il furto, alla riapertura, è stato il titolare. Come accaduto una settimana prima al gestore di uno dei più importanti e apprezzati laboratori e punti vendita di gastronomia (il "Kirikì") della periferia marsalese.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X