IL BANDO

"Capitale della cultura 2018", la sfida dei Comuni Elimo-Ericini

di
La Fondazione degli architetti del Mediterraneo di Trapani «La Grassa» sosterrà la candidatura. Presentata la documentazione al Ministero Beni culturali

TRAPANI. L'Unione dei Comuni Elimo Ericini, comprendente i comuni di Buseto Palizzolo, Custonaci, Città di Erice, Paceco, San Vito lo Capo e Valderice, ha trasmesso al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, la manifestazione d' interesse per la partecipazione al bando nazionale Città Capitale della Cultura 2018.

Ente di riferimento è la «Fondazione Architetti nel Mediterraneo di Trapani "Francesco La Grassa"» che, dopo contatti con i sindaci del territorio portati avanti dallo scorso mese di febbraio scorso, ha deliberato di sostenere la candidatura, auspicando che il progetto venga condiviso dagli enti territoriali confinati, a cominciare della Città di Trapani e dal il Comune di Favignana (Isole Egadi) nonché da parte dei soggetti pubblici e privati portatori di interesse presenti nel territorio, come peraltro è previsto dal bando.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook