Il Festival degli aquiloni dice "no al bullismo", tecniche anti-aggressione a San Vito

SAN VITO LO CAPO. In occasione dell'ottava edizione del "Festival Internazionale degli aquiloni" che si è svolto a San Vito Lo Capo dal 26 al 29 maggio, il team KM Furious, capitanato dal Maestro Mauro Labita ha tenuto nel pomeriggio di sabato un seminario pratico di tecniche anti-aggressione.

Grazie alla partecipazione degli allievi dei corsi di Kids Krav Maga e di Krav Maga adulti, Mauro Labita istruttore e referente per la Regione Sicilia dell'International Krav Maga Institute, in tema con il messaggio degli aquilonisti accorsi numerosi sulla spiaggia di San Vito Lo Capo, ha lanciato i suoi hashtag contro la violenza di genere, contro il bullismo e contro l'indifferenza.

I ragazzi del suo team hanno simulato diverse aggressioni mostrando, di volta in volta, ai tanti visitatori presenti le tecniche di evasione. Sono state simulate aggressioni da parte di un bullo singolo contro una vittima, gruppi di bulli su una vittima anche con l'intervento in difesa da parte di un gruppo di ragazzi coetanei, tentativi di rapimento, tentativi di furto a danno di ragazzi, tentativi di scippo e furto al bancomat a danno di una donna, tentativo di violenza sempre a danno di una donna, attacco da parte di ubriaco all'uscita dalla discoteca e aggressioni a danno di una donna con intervento di terza persona.

Nelle foto il maestro Mario Labita insieme agli atleti: Mario e Gaetano Mussumarra, Gabriele e Francesco Zarcone, Giorgio Labita, Salvo e Giuseppe Granà, Salvo e Matteo Gariti, Emanuele Caruso, Alberto Sgrò, Marco Romano, Sebastiano Guagliardo, Gianni Ganci e Daniela Bonsignore.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X