AMMINISTRAZIONE

Alcamo, comune senza soldi: ci pensano i... cinesi

di

ALCAMO. Il Comune di Alcamo non ha soldi da spendere per rifare la segnaletica orizzontale sulle strade urbane? E allora provvedono dei commercianti cinesi, a proprie spese, a svolgere questo servizio, in particolare rifare le strisce pedonali e quelle ai margini della carreggiata, seppure soltanto nei pressi del proprio negozio.

La singolare iniziativa si è appena concretizzata, infatti, nella via Gammara, nel tratto di fronte ad un esercizio commerciale gestito da cinesi. Un tratto di strada che presenta curve molto pericolose, in una zona abitata. Molto rischioso soprattutto per i pedoni che devono attraversarlo. Dall' ufficio tecnico comunale del traffico è stato chiarito che per mettere a nuovo le strisce pedonali in quel punto, tali commercianti asiatici "hanno prima avuto le necessarie autorizzazioni e l' assistenza di tecnici comunali".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook