AGRICOLTURA

Canone irriguo esoso, protesta degli agricoltori nel Trapanese

di

TRAPANI. «C' è da riflettere molto sul coraggio dichiedere all' agricoltore aumenti del 400% sul canone di irrigazione, specie in alcune zone dove si irriga a stento, dove c' è una rete che è colabrodo, con interruzione costante a causa di rotture».

E' quanto afferma Enzo Maggio, locale segretario della Cia, in una nota in cui fa il punto delle azioni di lotta a tutela di una categoria che da decenni vede diminuire i propri redditi a fronte dell' aumento dei costi di produzione. Per quel che riguarda l'aumento del canone di irrigazione deciso dal Consorzio di bonifica Tp1, Maggio spiega che la Cia di Petrosino ha recentemente partecipato a due "interessanti" incontri. Il primo con la terza Commissione Agricoltura dell' Ars e il secondo, organizzato dalla Cia Sicilia, con il commissario della Sicilia occidentale Antonino Drago e il direttore del consorzio Tp1 Tommasino.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook