SERIE D

Noto e Marsala, una salvezza all'ultimo respiro

di

MARSALA. Un bel "pasticcio" quello combinato negli ultimi due turni di campionato dal Marsala 1912 con la disfatta di Lamezia (dove gli azzurri hanno subito un incredibile 3 a 0) e l'altra… "frittata" compiuta domenica nella sfida salvezza interna contro il Rende, terminata sull'1 a 1 quando, invece, Riccobono e soci dovevano vincere per portarsi a quota 42 e, in pratica, poter brindare alla salvezza diretta senza dover attendere l'ultima giornata, nella quale peraltro sono chiamati a riposare.

Due gare scellerate, due partite finite male, malissimo e che ora, a 90 dalla fine della stagione regolare, tengono col fiato sospeso un'intera città e un'intera tifoseria, costretta a tribolare come è sempre accaduto dal 2000 in poi in questa quarta serie nazionale, in cui, oltre alla sofferta salvezza diretta del 2002-03, si sono registrate quattro partecipazioni ai play-out con ben tre retrocessioni in Eccellenza.
Avendo fermato la propria corsa a quota 40, a decidere la permanenza diretta in D della squadra di Pergolizzi e Catalano saranno le altre formazioni. E, in particolare, sarà decisivo proprio l'esito della partita Gelbison-Noto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook