L'ASTENSIONE

Mancano magistrati e cancellieri: a Trapani si fermano le udienze

di
Dal 23 al 28 maggio compreso il corpo forense incrocerà le braccia per ogni attività giudiziaria in segno di protesta

TRAPANI. Mancano 6 magistrati, compreso il presidente del Tribunale, su un organico di 19 e il persone di cancelleria è insufficiente anche per quanto riguarda i 6 dirigenti, uno dei quali è stato applicato al Tribunale di Marsala.

Gli avvocati di Trapani, stanchi del mancato riscontro alle loro proteste, hanno deciso di incrociare le braccia, denunciando, in un documento redatto dal Consiglio dell'Ordine presieduto da Umberto Coppola, l'attuale insostenibile situazione, che si fa ancora più pesante in tema di amministrazione della giustizia civile, i cui tempi sono già di per sé lunghissimi.

L'astensione dalle udienze civili, penali, tributarie ed amministrative e da ogni attività giudiziaria di tutti gli avvocati del Foro di Trapani è stata programmata, quindi, per i giorni dal 23 al 28 compresi, "nel rispetto della normativa di legge in materia e del codice di autoregolamentazione".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook