RIFIUTI

Grazie alla differenziata, Pantelleria riduce le tariffe della Tari

di

PANTELLERIA.  Il Consiglio comunale di Pantelleria riunito in seduta straordinaria ha approvato il Piano finanziario TARI 2016 che prevede, fra l’altro, un’altra riduzione del 10% sulle tariffe della Tassa rifiuti. Il Piano è passato con i voti della maggioranza di “Pantelleria nel Cuore” e l’astensione della minoranza del PDL.

Il Piano finanziario dei costi del servizio di gestione integrata dei rifiuti è stato predisposto dal II Settore. “Il risultato ottenuto – dice il geometra Salvatore Gambino, responsabile del servizio -, è stato possibile grazie alla raccolta differenziata e alla collaborazione di tutti i cittadini, a cui va il merito di questo successo. Il servizio di raccolta differenziata porta a porta è iniziato a febbraio 2015 nel centro dell’isola, successivamente è stato esteso nel mese di giugno 2015 alle contrade di Scauri e Rekale e nel mese di ottobre alle contrade di Kamma e Tracino.

Da quando il nuovo servizio è stato attivato su tutta l’isola, abbiamo raggiunto una percentuale di raccolta differenziata del 65%. Questo ha consentito di abbassare il costo della tassa rifiuti di un ulteriore 10%, che si aggiunge al 10% per cento che era stato già applicato nel 2015.

Siamo convinti che la collaborazione dei cittadini ci consentirà di raggiungere ulteriori prestigiosi traguardi”. “Sono stati premiati gli sforzi fatti dall’amministrazione – dice il capogruppo di Pantelleria nel cuore Luigi Fontanarosa – che ha creduto in questo nuovo sistema di raccolta differenziata, che ha già portato in due anni all’abbassamento della TARI del 20%. Noi abbiamo tutta la volontà di portare avanti questo sistema e incentivare la raccolta differenziata”.

Il nuovo servizio, svolto dalla ditta Agesp, oltre alla raccolta porta a porta dei rifiuti distinti per organico, plastica, carta, vetro e frazione indifferenziata, prevede dei servizi, quali la raccolta dei rifiuti ingombranti e RAEE (materiale elettronico) abbandonati spesso abusivamente nel territorio.

E’ stata predisposta anche la raccolta domiciliare, previo appuntamento telefonico di rifiuti ingombranti e RAEE per le utenze domestiche, la gestione del Centro Comunale di Raccolta di località Punta Croce, la gestione della “stazione di trasferenza”. Tutti questi servizi venivano svolti con manodopera comunale. E’ stato altresì attivato un “sistema di georeferenziazione” (lettura dei codici a barre posti sul contenitore) delle utenze e registrazione degli svuotamenti di tutte le frazioni di rifiuti raccolte.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X