IL CASO

Alcamo, alla biblioteca multimediale fuori uso metà dei computer

di

ALCAMO. Fior di quattrini sono stati spesi negli ultimi anni, dal Comune di Alcamo, per l'acquisto di attrezzature informatiche per vari suoi uffici, ma nella Biblioteca multimediale "San Giacomo de Spada" si protrae il grave disservizio del mancato funzionamento di gran parte dei computer in dotazione nella sua sala. Di dieci computer, la metà non funziona. Si tratta dei computer messi a disposizione nelle postazioni pubbliche della sala, dove gli utenti dovrebbero essere messi nelle condizioni di poter fruire dei servizi della biblioteca stessa. Non sono soltanto utenti a denunciare il disservizio, che come conferma il personale comunale della Biblioteca multimediale si protrae addirittura da almeno un paio di anni.

La questione, infatti, approda anche in consiglio comunale. Se ne fa interprete il consigliere Alessandro Calvaruso, il quale, proprio alcune settimane addietro, aveva posto un'interrogazione consiliare per conoscere dettagli circa l'acquisto, da parte del Comune, di 274 apparecchiature informatiche in tutto, per circa sessantamila euro di spesa negli ultimi tre anni. Dal personale della Biblioteca multimediale, che ieri ha indicato al cronista i computer inutilizzabili (ognuno segnalato con dei foglietti recanti la scritta "guasto") e ha manifestato la necessità di provvedere alla riparazione, viene comunicato che la responsabile della Biblioteca, Rosa Maria Artale, è tuttora fuori servizio per motivi di salute.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook