COMUNE

Alcamo, al via i lavori per le reti idrica e fognaria

di

ALCAMO. Al via ad Alcamo una serie di lavori per la manutenzione delle reti idrica e fognaria del Comune, con una spesa prevista pari a 39 mila 420,92 euro.

L'appalto è stato aggiudicato ad una ditta locale, l'impresa Grimaudo Giuseppe, che ha offerto il ribasso del 28,6633 per cento sull'importo complessivo di 30.125,48 euro di cui 19.407,78 per lavori soggetti a ribasso. Nel territorio alcamese si riscontrano numerose perdite soprattutto dalla rete idrica. Acqua a perdere, abbondante, lungo le strade. E pericoli per la viabilità.

Come nel caso della segnalazione giunta nei giorni scorsi dalla via Vallenuccio, una delle tante zone di Alcamo caratterizzate da perdite dall'acquedotto comunale, che si riversano sulle carreggiate. "Da vari mesi - scrive infatti il lettore Domenico Regina - chiamo l'ufficio Acquedotto di Alcamo per cercare di risolvere il problema, ma ancora niente. La perdita si trova davanti due aziende dove entrano camion e autoarticolati di elevato peso. A poco a poco la strada - conclude - sta avendo vari avvallamenti e penso che a breve si formi qualche voragine".

Abbondanti perdite d'acqua, come ci viene segnalato in questi giorni, continuano a verificarsi in via Tomasi di Lampedusa, così come nella zona a sud di piazza della Repubblica. Ma è comunque lungo l'elenco delle perdite d'acqua in tutto il territorio comunale. E si attendono notizie circa l'esito della gara d'appalto per attuare il progetto che riguarda l'efficientamento del sistema di sollevamento di Cannizzaro, la manutenzione straordinaria dei cunicoli drenanti, il rifacimento di parte dell'acquedotto.

Il bando, da 1 milione 850 mila 065,88 euro, è scaduto a fine marzo, con gara d'appalto in fase di svolgimento all'Urega di Trapani. Il progetto esecutivo è stato redatto dalla Hydro Engineering per 2 milioni e mezzo di euro di spesa prevista. Il consigliere comunale Ignazio Caldarella, che segue molto le vicende relative alle problematiche legate al servizio idrico ad Alcamo riferisce: "In questi giorni si dovrebbe conoscere il nome della ditta aggiudicataria, all'Urega è in corso l'apertura delle buste delle imprese partecipanti: ne sono pervenute 204".

Responsabile unico del procedimento è il geometra Vincenzo Ponzio del Comune di Alcamo, responsabile degli adempimenti di gara è Liborio Calvaruso dell'Urega di Trapani.

Giovanni Arnone, commissario straordinario comunale, ha già illustrato, nelle scorse settimane, in che cosa consisterà l'intervento progettuale: "Si modifica sostanzialmente lo schema idrico attuale, eliminando il sollevamento intermedio Cannizzaro-Cicala e mantenendo tuttavia la stessa condotta al fine di poter utilizzare, quando necessita, la fonte integrativa del potabilizzatore di Cicala. Quest'ultima condotta adesso potrà funzionare al contrario da Cicala verso Cannizzaro, eliminando il precedente sollevamento Cannizzaro-Cicala e servire direttamente i serbatoi comunali di Monte Bonifato".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X