MARSALA

Scivolo per il kitesurf in riva allo Stagnone, sequestro e denunce

di

MARSALA. Realizzano uno scivolo in riva allo Stagnone utile sia per mettere le barche in acqua che per il kitesurf: in due vengono denunciati dalla Capitaneria e l’area viene posta sotto sequestro. Si tratta dell’esito di una serie di verifiche svolte dagli uomini della Guardia Costiera di Marsala diretti dal tenente di vascello Gianluigi Bove insieme alle Guardie Provinciali della Riserva Naturale Orientata che fanno capo al responsabile delle riserve Roberto Fiorentino.

In particolare i controlli erano mirati a verificare la legalità e la sicurezza in vista della prossima stagione balneare. Così lungo il litorale dello Stagnone, nella zona di contrada Birgi, i militari si sono accorti che qualcosa non era in regola e che in particolare erano state effettuate delle modifiche non autorizzate.

“Abbiamo proceduto al sequestro di un’area di circa 240 metri quadri, ricadente nel demanio marittimo. L’area in questione era stata oggetto di sbancamento e conseguente modifica della conformazione iniziale, presumibilmente al fine di creare un accesso al mare più agevole”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X