SERIE B

Partita ricca di gol, il Trapani non si ferma: supera l'Ascoli 4-3

Calcio, serie b, Trapani Ascoli, trapani calcio, Trapani, Qui Trapani
Nizzetto

TRAPANI. Luca Nizzetto è stato profetico. Il centrocampista granata in settimana aveva espresso il grande desiderio di siglare il suo primo gol del campionato al Provinciale per andare ad esultare sotto la Curva Nord e abbracciare “gli splendidi tifosi granata”. Così è stato con il buon Luca che ha messo la rete della vittoria trapanese a nove minuti dalla conclusione continuando ad alimentare un sogno.

E’stata una gara vibrante, altalenante ed emozionante con il Trapani che si è visto “acchiappare” dall’Ascoli dopo essere andato in vantaggio di due gol. Poi nella ripresa la marcatura del vantaggio granata di Montalto e dopo pochi minuti il pari ospite. Infine la rete della liberazione di Nizzetto che ha regalato al Trapani i tre punti e il quarto posto solitario facendo esplodere lo stadio trapanese.

Per la cronaca al 4’ l’Ascoli ha un’ottima occasione con Cacia che sul filo del fuorigioco tira debolmente tra le mani di Nicolas. Al 14’ Scozzarella su calcio di punizione manda direttamente in porta dalla sinistra e Lanni respinge con difficoltà in angolo. Un minuto dopo il Trapani passa: calcio di punizione di Scozzarella dalla sinistra, c’è una deviazione, la palla tocca il palo, arriva come un falco Pagliarulo e mette dentro.

Al 23’ Trapani vicino al raddoppio con Petkovic: arriva un cross dalla destra, stop di petto del giocatore che indirizza in porta da distanza ravvicinata con Lanni che compie il miracolo. Al 29’ e’ rigore per il Trapani. Su Pagliarulo in elevazione il portiere entra fallosamente e Pairetto decreta il penalty con l’ammonizione per il guardiapali. Sulla battuta forte di Citro respinge alla grande il portiere, la palla torna sui piedi del giocatore granata che infila nel sacco.

Al 37’ fallo dubbio in area di Pagliarulo su Cacia che si butta di troppo. Della battuta s’incarica lo stesso Cacia che spiazza Nicolas. Al 39’ incredibilmente l’Ascoli agguanta il pareggio con un tiro di Altobelli che tocca la traversa, la palla dà l’impressione di toccare la linea, il guardalinee sembra fermo ma poi guarda l’arbitro e corre verso il centrocampo. Al 41’ gran tiro di Addae dell’Ascoli che incoccia pericolosamente la traversa.

Nella ripresa spron battuto. Al 58’ clamorosa occasione per il Trapani: Barillà rimette al centro per Citro che però viene anticipato da Canini che spazza in angolo ma sfiora l'autorete. Al 69’ Cosmi inserisce in avanti Montalto ed è proprio lui che due minuti dopo porta in vantaggio la formazione di casa con un gran sinistro vincente. Un minuto dopo l’Ascoli torna a riequilibrare le sorti della gara. Pairetto concede un penalty per fallo in area di Pagliarulo che viene nella circostanza ammonito. Si incarica di battere Cacia che rimette in sesto il risultato per la squadra bianconera: 3-3.

Al 76’ miracolo di Nicolas su tiro ravvicinato di Petagna, poi Pagliarulo allontana il pericolo. All’ 81’ la marcatura del vantaggio definitivo dei padroni di casa con Nizzetto che con un tiro imprendibile fa secco il portiere Lanni e realizza il suo grande desiderio. All’84’ l’Ascoli rimane in dieci per l’espulsione di Addae. Nei quattro minuti di recupero non succederà più nulla di rilevante. Si conclude così un match molto bello con gli ospiti che non si sono dati mai per vinti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook