CONSIGLIO COMUNALE

Castellammare, chieste dimissioni per il sindaco

di

CASTELLAMMARE. La mozione di sfiducia per il sindaco Coppola: è l'atto politico annunciato dal consigliere comunale Ivano Motisi quale motivazione per il ritiro della precedente posizione di volersi dimettere. Motisi ha detto di non aver fatto alcun passo indietro ma di aver ponderato con attenzione la posizione.

I fatti parlano della richiesta di dimissioni al sindaco da parte di undici consiglieri che avevano "minacciato" di dimettersi e far decadere dunque il consiglio se il sindaco non si fosse dimesso.

Una chiara provocazione politica che viene meno con il cambio di passo di Motisi. Il sindaco non si è dimesso, né lo hanno fatto loro, undici consiglieri di opposizione firmatari di un documento politico molto duro nei confronti dell'amministrazione e diffuso a mezzo stampa. Dopo l'operazione antimafia "Cemento del Golfo" il clima si era fatto molto teso. Il presidente del consiglio comunale Domenico Bucca ha provato a rasserenare gli animi riuscendovi: ha convocato un consiglio comunale straordinario ed urgente con all'ordine del giorno la relazione del sindaco sull'operazione e il dibattito consiliare.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook