REFERENDUM

Trapani, parte oggi la mobilitazione contro le trivellazioni

di

TRAPANI. Monta, in città, ma adesioni arrivano al "Comitato Referendum del 17 aprile" da ogni parte della provincia, il fronte del "Si" per il referendum No-Triv che propone "l'abrogazione della norma che concede di protrarre le concessioni per estrarre idrocarburi entro 12 miglia dalla costa italiana fino alla vita utile del giacimento".

Si vuole quindi limitare la durata delle concessioni alla loro scadenza naturale, evitare proroghe e obbligare le società petrolifere a smantellare le piattaforme che, con il passare del tempo, diventano vecchie e fragili, quindi meno resistenti alle tempeste.

La vittoria del SI, quindi, andrà a impedire lo sfruttamento degli impianti esistenti una volta scadute le concessioni. Le Associazioni che hanno aderito al comitato sono: Associazione Culturale Leonardo Ximenes, Nova Civitas, AlfaOmega, Trapani cambia, Senso civico, Trapani per il futuro, la Calviniana, UniTrapani, Alfaomega, Centro studi Dino Grammatico, La Nassa, Movimento Azzurro, Progetto per Trapani, Nova Civitas, Rerum Novarum Trapani, Rerum Novarum Paceco, Civica Alcamo, Diventerà Bellissima.

Oggi, alle 10.30, nella sala convegni dell'Hotel Baia dei Mulini, avrà luogo una tavola rotonda con i rappresentanti delle Associazioni e i sindaci della provincia che hanno aderito.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X