PALLACANESTRO

I granata a Roma... a caccia di un posto al sole

di

TRAPANI. Accompagnata da una tradizione favorevole, la Pallacanestro Trapani gioca stasera in trasferta a Roma (inizio alle 20,45) il posticipo della dodicesima giornata del girone di ritorno del campionato di A2. La tradizione, si diceva: fra gli anni '80 e '90, Trapani giocò molte volte a Roma, incrociando varie formazioni romane, dalla Lazio al Master Valentino fino alla Virtus, la società maggiore. Ebbene, in quegli anni Trapani passò a Roma per otto volte consecutive, e l'ultima fu lo storico successo del novembre 1991 al Palaeur in A1. La prima sconfitta, dopo questo lungo filotto, arrivò nei play-out del maggio '93, Roma-Trapani 97-93.

Strapazzata all'andata dai 41 punti di Mays, Roma ha proseguito nel suo buonissimo campionato, tanto da essere ancora in corsa per un posto nei play-off. Immutato il roster guidato da coach Attilio Caja: il play-maker è l'ex granata Guido Meini (assente all'andata), guardia l'americano-danese Alan Voskuil, cannoniere della squadra con quasi 18 punti di media, 38% da fuori e preciso dalla lunetta con uno straordinario 94%. Produce in attacco anche Maresca, mentre sotto canestro giocano Craig Callahan (anche lui ottimo tiratore) e il nigeriano Olasewere, pivot dinamico che proverà a mettere in difficoltà Renzi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X