IL CASO

Il palazzo dei crolli a Trapani, vertice al Comune: i residenti: va demolito

di

TRAPANI. Doveva diventare un albergo. Adesso, invece, rischia di crollare. La storia del palazzo di via Nunzio Nasi, puntellato da quattro anni, che tiene con il fiato sospeso residenti e commercianti che sollecitano la demolizione.

L'ultimo cedimento durante la notte dei Misteri quando tre boati hanno fatto scattare un nuovo allarme, creando momenti di paura. Sono intervenuti i vigili del fuoco, chiamati dagli abitanti della zona, e gli agenti della polizia municipale.

I proprietari - l'immobile venne acquistato da un imprenditore palermitano, oggi collaboratore di giustizia, che non portò a compimento il progetto di trasformarlo in struttura ricettiva - nonostante le sollecitazioni, le diffide e le denunce, non sono mai intervenuti per la messa in sicurezza dello stabile, puntellato dalla Protezione civile a tutela della pubblica incolumità.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook