IL CASO

Pantelleria, due processi per abuso edilizio

di

PANTELLERIA. Con la testimonianza del geometra Maurizio Barraco, dell'ufficio tecnico del Comune di Pantelleria, è entrato nel vivo, ieri, davanti al giudice monocratico Bruno Vivona, il processo che vede imputati, per abusivismo edilizio, il sindaco dell'isola, Salvatore Gino Gabriele, di 53 anni, e i suoi fratelli Diego Luigi, di 47, e Alessandro Dario, di 42.

Il geometra Barraco è il tecnico che ha stilato la relazione dopo il sopralluogo effettuato in contrada Karuscia nell'ambito di un'indagine avviata dalla Procura di Marsala, e affidata alla Guardia di finanza di Pantelleria, su un immobile di proprietà dei fratelli Gabriele. Nella relazione si parla di un "manufatto in pietra con copertura in pannelli di isopan" di circa 60 mq, poi demolito, di un "terrazzo coperto con doppia cannizza" (con box doccia, forno e piano con lavello) e di un terrazzo scoperto. Opere, si evidenzia nella relazione, prive di concessione edilizia, nulla osta della Soprintendenza ai beni culturali e ambientali e deposito calcoli al Genio civile.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X