LA FESTA DI SAN GIUSEPPE

Salemi, pani ed altari: tanti turisti nel «borgo»

di

SALEMI. Se il culto di San Giuseppe è simbolo del passaggio dall'inverno alla primavera, Salemi rinasce con le migliori prospettive. La festività di San Giuseppe, già splendida nelle sue tradizioni, è oggi diventata la festa di uno dei borghi più belli d’Italia. Numerosi i turisti tra la folla cittadina che hanno riempito il centro storico nelle giornate di sabato 19 e domenica 20.

Nonostante il maltempo dei primi giorni della settimana che ha fatto slittare l’istallazione degli archi di pane per la “strata mastra”, archi realizzati da giovani migranti, la città da giorno 15 sfolgora le sue preziosità. La festa con le sue cene e “altari”, e la città con i suoi vicoli e le sue architetture, anche quest’anno, sono state ampiamente apprezzate dai turisti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook