LA VERTENZA

Operatori ecologici, nuova protesta a Mazara

di

MAZARA. Disperazione e rabbia. Gli operatori ecologici mazaresi della società Belice Ambiente  giovedì sera hanno occupato l’aula consiliare mentre era in corso la seduta del consiglio. Non riscuotono lo stipendio da oltre cinque mesi e non riescono più ad andare avanti.

Non è la prima volta che accade, era successo anche alcuni mesi fa. Il comune di Mazara, che è l’azionista di maggioranza, non riesce a pagare le fatture alla società Belice Ambiente perché ha le somme bloccate da pignoramenti milionari che superano la cifra di cui è debitore, per cui la società non può pagare i dipendenti. Una storia, questa, che dura da diversi mesi e dalla quale non si riesce a venire fuori.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook