TRASPORTI

La Ryanair rimarrà a Birgi? Ci sono degli spiragli

di

TRAPANI. Il sindaco Vito Damiano ha annunciato che il Comune di Trapani si sta mettendo in linea con quello di Marsala e la Camera di Commercio, gli altri Enti che hanno il maggiore onere, 300 mila euro ciascuno, del co-marketing finalizzato alla prosecuzione dell’attività della compagnia aerea irlandese Ryanair nell’aeroporto di Birgi.

Durante l’assemblea che ha avuto luogo ieri nei locali dell’Ente camerale, Damiano ha detto di avere dato mandato di pagare l’IVA del 2014 e del 2015, per complessivi 132 mila euro, e la prima tranche della quota del 2016 comprensiva di IVA. L'accordo di co-marketing firmato a suo tempo dal presidente della Camera di commercio Pino Pace, in nome e per conto dell’Ente camerale e di tutti i 24 sindaci dei comuni della provincia con la società «Airport Marketing Service Limited» che gestisce il marketing di Ryanair, prevede una contribuzione di 2 milioni di euro all'anno più IVA per gli anni dal 2014 al 2016.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook