TRIBUNALE

Trapani, secondo arresto per il titolare d’impresa di pulizia

di

TRAPANI. Nel luglio dello scorso anno era stato posto agli arresti domiciliari, con l’accusa di estorsione, nell’ambito di un’inchiesta scaturita dalla segnalazione di una dipendente della sua azienda a cui avrebbe chiesto di restituire una quota del Tfr. Ora il titolare della «Trapani Multiservice Sas», Massimo Tempesta, di 45 anni, è stato arrestato dagli agenti della sezione di Polizia giudiziaria della Guardia di finanza diretta dal maresciallo Francesco Bertolino e portato in carcere.

Secondo l’accusa, l’imprenditore, che nel frattempo aveva ottenuto la remissione in libertà, avrebbe continuato a mantenere una condotta illecita e, sostenendo che erano venute meno le commesse di lavoro, avrebbe mantenuto in servizio solo i due dipendenti che non avevano collaborato con la magistratura nell’inchiesta a suo carico, licenziando tutti gli altri ma assumendo 12 unità di nuovo personale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X