CARABINIERI

Vita, incendia casa e si ferisce: identificato con le tracce di sangue

VITA. Le tracce di sangue lasciate lungo la strada ieri sera per le ferite alle braccia che si era procurato entrando e poi appiccando il fuoco in una casa di via Luigi Pirandello, a Vita (Trapani), hanno consentito ai carabinieri di individuare e arrestare un trentasettenne
originario di Salemi, Vito De Priamo.

All'uomo, trovato in casa in forte stato di agitazione, vengono contestate le accuse di violazione di domicilio, danneggiamento aggravato e incendio doloso. De Priamo ha preso  di mira la casa di un trentenne, che al momento della suairruzione era assente, danneggiandone i mobili e appiccando le fiamme poi spente dai vigili del fuoco.

De Priamo era già stato arrestato, con altre nove persone. nel 2012 a seguito di una operazione antidroga nel Trapanese, mentre esattamente un anno fa era finito in manette sempre dai Carabinieri di Vita per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate a seguito di alcuni problemi verificatisi all’interno di un esercizio commerciale a Salemi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X