LA STORIA

Salvatore, il ragazzo down alcamese campioncino nel nuoto

di
Nel campionato italiano invernale che si è svolto a Saronno ha conquistato l'argento

ALCAMO. Nuovi importanti risultati, per il giovane atleta alcamese Salvatore Agnello nel nuoto. Basterebbe osservarlo anche in allenamento mentre percorre, con rapide bracciate, la piscina, per ribattezzarlo affettuosamente "il siluro di Alcamo".

E i traguardi già raggiunti in varie competizioni importanti dimostrano il valore sportivo, ma soprattutto l'esempio umano vincente di questo ragazzo, appena diciottenne, pieno di grinta associata a grande bravura. Salvatore cerca costantemente di migliorarsi.

La forza di volontà e il talento di Salvatore, sostenuto dall'affetto della famiglia e di chi lo allena, testimoniano come sia possibile ottenere successi nello sport andando oltre l'ostacolo rappresentato dalla sindrome di Down.

Nel campionato italiano invernale che si è appena svolto a Saronno, Salvatore Agnello ha fatto molto bene su vasca da 25 conquistando la medaglia d'argento sia nei 50 m farfalla (con un tempo di 41''.98) e nei 50 stile (38''.26). Nella categoria Junior si è qualificato nelle finali categoria assoluti 50 stile libero, 50 farfalla e nei 100 stile libero (1'.26''.48) con il terzo tempo assoluto. "Purtroppo non ha potuto disputare le finali - riferisce il padre, Giuseppe Agnello, che lo segue costantemente nelle sue imprese sportive - a causa del volo aereo e per la troppa rigidità dell'organizzazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook