CAPITANERIA DI PORTO

Mazara, sequestrati 140 chili di pesce

di
I prodotti ittici scaduti e privi della prevista documentazione ai fini della tracciabilità

MAZARA. Sequestrati 140 chilogrammi di prodotti ittici scaduti e privi della prevista documentazione ai fini della regolare tracciabilità e attrezzi da pesca impiegati per la cattura in zone vietate. Elevate multe per 28 mila euro.

Questo il bilancio di un'operazione complessa di polizia marittima denominata “Phoenix 4” disposta dalla Direzione Marittima di Palermo nell’ambito dei controlli diretti al contrasto della pesca, detenzione e commercializzazione di prodotto ittico irregolare, che ha visto impegnati i militari della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo lungo il territorio di giurisdizione.

L’attività compiuta è stata condotta sia in un’ottica preventiva, mirata alla salvaguardia della salute dei consumatori finali, sia con carattere repressivo per sanzionare tutte quelle condotte illecite legate alle varie fasi della commercializzazione del prodotto ittico.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook