SANITA'

Pantelleria, parti solo in emergenza: esplode la protesta

di

PANTELLERIA. Il punto nascita di Pantelleria non sarà chiuso, ma la sua attività sarà sospesa. Nell’isola saranno gestite solo le emergenze, mentre per le gravidanze fisiologiche le mamme dovranno recarsi a Trapani o Marsala. E’ quanto è emerso nell’incontro tra i cittadini di Pantelleria e lo staff al completo dell’ASP di Trapani con il Direttore Generale Fabrizio De Nicola, il Direttore Sanitario aziendale Antonio Siragusa, il Direttore sanitario degli ospedali di Trapani, Alcamo e Pantelleria Francesco Giurlanda, Giuseppe Alletta capo del Dipartimento materno-infantile, la dottoressa Anna Tuccio Dirigente del servizio infermieristico.

Le mamme si erano date appuntamento in Piazza Cavour alle dieci del mattino. Ad appoggiare la loro lotta c’erano numerosi cittadini, un migliaio, con i rappresentati delle organizzazioni politiche, culturali, sociali e i circoli dell’isola con le loro bandiere. Nel pancione esibivano una scritta “Voglio nascere a Pantelleria” e tra di loro c’era anche una futura mamma tunisina con tanto di scritta in arabo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook