SERIE B

Cosmi schiera un Trapani prudente a Pescara

di

TRAPANI. «Giocarcela ”vis a vis”, per noi, potrebbe essere un suicidio perché affronteremo una squadra molto offensiva, che fa leva, appunto, su una fase offensiva che definirei anarchica, ma di una imprevedibilità razionale». Serse Cosmi si scopre prudente alla vigilia della partita di Pescara contro la squadra allenata dal suo ex allievo Massimo Oddo che definisce «senza offesa per nessun altro allenatore, il tecnico che, assieme a Juric (del Crotone, ndc), ha il maggiore talento e la capacità di far esprimere alla squadra il calcio che piace alla gente».

Considerando le strigliate che ha fatto ai suoi durante e dopo la partita di sabato scorso, anche se Cosmi dice che non ne ha parlato più «perché sarebbe stato inutile dire cose su quello che già si sapeva; sarei stato ripetitivo e quindi mi sono affidato all’intelligenza dei miei giocatori», è probabile che il tecnico granata, anche in riferimento alla dichiarata stima per il Pescara, adotti una sostanziale rivisitazione della formazione che, impattando con la Salernitana, ha fallito ancora una volta la possibilità di centrare il traguardo delle due vittorie consecutive.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook