CARABINIERI

Trapani, raid al "Vulpitta": tre arresti

di

TRAPANI. Armato di coltello si sarebbe scagliato contro i poliziotti, intervenuti in seguito ad una segnalazione di furto, nel tentativo di guadagnarsi la via di fuga e sottrarsi all’arresto. Abdessalem Boubaker, 19 anni, tunisino, però, alla fine è stato bloccato assieme ad altri due suoi connazionali: Shazial Salim di 30 anni e Maaouia Ben, anche lui di 19 anni.

I tre avevano messo a segno un furto, introducendosi, nottetempo, nei locali dell’istituto geriatrico «Serraino Vulpitta». Devono rispondere di furto aggravato in concorso. Ad Abdessalem Boubaker è stato contestato anche il reato di resistenza a pubblico ufficiale, porto di armi o oggetti atti ad offendere, lesioni aggravate. Avrebbe colpito, con calci e pugni, un agente della Squadra volante. E di lesioni personali aggravate è accusato anche Shazial Salim. Anche lui avrebbe picchiato un poliziotto.
Processati per direttissima sono stati condannati e subito rimessi in libertà. Il giudice, infatti, ha concesso loro il beneficio della sospensione condizionale della pena.
Nel mirino dei responsabili dell’incursione, i distributori, collocati dalla ditta «Coffee Express» di Peppe Tagliavia, al pianoterra dell’immobile di via Segesta che ospita gli anziani.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook