Trapani, concerto del violoncellista Alessio Pianelli

TRAPANI. Tante novità per la 63ª Stagione Concertistica 2016 organizzata dall’Associazione “Amici della Musica” di Trapani con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione della Fondazione Pasqua 2000, dell’Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione, del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, del Goethe Institut e dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco – Trapani.

Da febbraio a maggio concerti, spettacoli di teatro e danza, jazz nello scenario della Chiesa di Sant’Alberto a Trapani, tutti in orario serale. Un programma ricco e articolato, con varietà di stili e repertori che si coniuga all’alta qualità artistica: gli Amici della Musica di Trapani confermano il loro ruolo di riferimento per la cultura musicale in città.

Primo appuntamento martedì 23 febbraio, alle ore 21.00, nella cornice della Chiesa di Sant’Alberto, a Trapani, con il concerto del giovane violoncellista Alessio Pianelli. Sollima, Bach, Piatti sono i compositori scelti per il programma del concerto. In veste di compositore anche sue musiche.

Alessio Pianelli, violoncellista e compositore siciliano, classe 1989, si diploma giovanissimo con lode al Conservatorio "V. Bellini" di Palermo sotto la guida di Giovanni Sollima.

Luigi Fait lo definisce «un asso del violoncello». Stanno a confermarlo le molte vittorie in concorsi nazionali e internazionali.

Fin da giovanissimo condivide il palco con musicisti di livello internazionale. Suona da solista con orchestre sinfoniche e da camera. L'attitudine di Alessio per il dialogo e la condivisione di esperienze si realizza anche in una appassionata attività cameristica, con formazioni stabili come l' Avos Piano Quartet e l'Ambra Piano Trio, con le quali effettua tournée in Italia, Svizzera, Francia, Germania, Belgio e Giappone.

Il dialogo sempre aperto coi compositori coetanei e l'interesse per la musica d'oggi è una ulteriore naturale declinazione della ricerca di Alessio, realizzata tra l'altro, nel rapporto mai interrotto con le radici siciliane, come membro stabile del Giacomo Cuticchio Ensemble, col quale ha debuttato, nel Gennaio 2014, all'Auditorium Parco della Musica a Roma dopo la recente pubblicazione dell'album "Quaderno di Danze e Battaglie dell'Opera dei Pupi" (Sonzogno/Egea).

Del 2014 è anche la pubblicazione di "Prelude", album di debutto solistico, prodotto anch'esso in Sicilia con la eclettica factory discografica Almendra Music, con musiche di J.S.Bach, Weinberg, Demenga (prima incisione mondiale) e Tsintsadze.

Nel 2015 le incisioni dei trii per pianoforte e del trio d’archi del compositore bresciano Marco Nodari per la label “Concerto” e, con l’Avos Piano Quartet, i quartetti op. 47 di Schumann e op. 25 di Brahms per l’etichetta giapponese “Livenotes Nami Records”.

All’attività di violoncellista, Alessio affianca quella di compositore, per avere un’ ulteriore esplorazione, da un diverso punto di vista, del suo strumento.

Il suo brano per due violoncelli “Sulla Quarta” del 2015 è stato pubblicato dalla casa editrice Mueller&Schade di Berna.

Alessio suona un violoncello Evasio Emilio Guerra – Torino 1921.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X