MICROCRIMINALITA'

Trapani, torna a colpire la "banda dei tabaccai": due furti nella notte

di

TRAPANI. Rivendite di tabacchi in balia di ladri e rapinatori.  Dopo il «colpo» perpetrato ai danni della tabaccheria di via del Legno, nella zona del cimitero comunale «visitata» da due banditi – uno è stato arrestato, poco dopo, da carabinieri e polizia; il complice, invece, è riuscito a dileguarsi – a volto coperto e armati di pistola, altri due casi la scorsa notte in città.

Nel mirino dei ladri sono finite le rivendite di via Archi e di via Marsala. Due furti che tra di loro, tuttavia non avrebbero alcun collegamento. Diverse, infatti, le modalità. In via Archi i ladri hanno utilizzato un’auto come ariete per sfondare la vetrina del locale «Il tabacco».

L’incursione è stata ripresa dalla telecamere del sistema di videosorveglianza di cui è munita la rivendita. Le immagini sono già stata acquisite dalla polizia chiamata a far luce sulla vicenda. Una volta dentro i ladri si sono impossessati di un computer portatile. Poi la fuga. Del caso si occupano gli agenti della Squadra volante. L’allarme è scattato intorno alle tre. La tabaccheria è stata piantonata dagli operatori de La Vigilanza fino a ieri mattina, quando il titolare, Pietro Croce, ha provveduto a sostituire la vetrata sfondata. Sempre nella notte, i ladri hanno preso di mira anche la tabaccheria di via Marsala, angolo via Castelvetrano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook