PARCO ARCHEOLOGICO

Selinunte, dai privati i fondi per l’illuminazione

di

TRAPANI. Una firma che apre una strada ai beni culturali in Sicilia, quella delle sponsorizzazioni. Un po’ di luce, è il caso di dire, visto che il primo finanziamento riguarderà proprio l’illuminazione. Ieri, infatti, è stato stipulato, tra i rappresentanti del Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa e delle cantine Settesoli, il contratto che modula la nuova collaborazione, dagli interventi al finanziamento.

L’accordo prevede che le Cantine Settesoli intervengano con una sponsorizzazione di 12 mila euro per realizzare l’impianto di illuminazione della fortificazione est dell’Acropoli di Selinunte.

Il Dipartimento dei Beni Culturali si impegna a consentire, per 3 anni, e in uso esclusivo, la possibilità che le Cantine creino e usino un logo da apporre sui loro prodotti, e usufruiscano di alcuni spazi del Parco per l’organizzazione di 3 eventi da concordare preventivamente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X