LA SENTENZA

«Niente cane sull'aereo», Alitalia condannata

di
Il Tribunale civile di Marsala, che ha condannato l' Alitalia a risarcire i danni, quantificati in 1580 euro (ma non è la cifra ciò che conta), a un giovane studente per il negato imbarco del suo cane sul volo Milano Malpensa Trapani Birgi

MARSALA. Una sentenza che farà felice anche gli animalisti. E in particolare gli amanti dei cani. E' quella emessa dal Tribunale civile di Marsala, che ha condannato l' Alitalia a risarcire i danni, quantificati in 1580 euro (ma non è la cifra ciò che conta), a un giovane studente per il negato imbarco del suo cane sul volo Milano Malpensa Trapani Birgi.

E ciò malgrado l' acquisto, un mese prima, tramite un' agenzia di viaggi ("I Viaggi dello Stagnone" di Marsala), del biglietto sia per il passeggero, che per il suo amico a quattro zampe. Nel comportamento dell' Alitalia, ha sentenziato il giudice, "è possibile configurare il dolo incidente", che comporta una responsabilità precontrattuale. Rimproverata, inoltre, "la mancanza della buona fede richiesta dall' articolo 1375 del codice civile", con "preordinato disegno di non voler informare la clientela dei diritti ad essa spettanti".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook