IN RIANIMAZIONE

Accoltellato alla gola dopo la lite col vicino, uomo grave a Trapani

Dopo essere stato operato in nottata nell'ospedale Sant'Antonio Abbate, la vittima è ricoverata con riserva sulla vita nel reparto Rianimazione

TRAPANI. Un assicuratore, Antonino Aleo, 56 anni, è stato ferito con una coltellata alla gola ieri a tarda sera a Trapani. Aleo sarebbe stato aggredito da un vicino di casa al termine di una lite.

Dopo essere stato operato in nottata nell'ospedale Sant'Antonio Abbate, la vittima è ricoverata con riserva sulla vita nel reparto Rianimazione. Indagano i carabinieri.

Qualche giorno fa, a Castelvetrano, nel Trapanese, a pochi metri dal centro commerciale di via Caduti di Nassirya, una lite tra un venditore ambulante e un cliente insolvente è culminata in omicidio. A perdere la vita Giovanni Pellicane, 40 anni, già noto alle forze dell’ordine, avendo alle spalle precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Raggiunto da una fucilata al petto non ha avuto scampo. A far fuoco, Salvatore Accardo, 60 anni, meglio conosciuto come u zu Turiddu, venditore ambulante di panini e panelle.  Pellicane, infatti, secondo alcune indiscrezioni, era solito andare a mangiare dall’anziano ambulante senza mai pagare il conto, nonostante gli ammonimenti del commerciante. Stanco di subire l’ennesima angheria, Salvatore Accardo avrebbe imbracciato un fucile facendo fuoco contro il cliente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook