GUARDIA COSTIERA

Pesce "avariato" venduto come fosse fresco, sequestro a Trapani

di

TRAPANI. Blitz di agenti della polizia municipale, militari della guardia costiera e carabinieri, ieri mattina, al mercato ittico di via Cristoforo Colombo, a Trapani, nelle adiacenze del porto peschereccio.

Sequestrati circa duecento chili di pesce, di specie variegata, di dubbia provenienza. Prodotti ittici, peraltro, congelati e venduti per freschi, destinati a finire sulla tavola degli ignari consumatori. Quando gli uomini in divisa hanno fatto irruzione al mercato alcuni venditori che stazionavano nel piazzale, peraltro, sprovvisti delle necessarie autorizzazioni per poter operare, sono fuggiti, abbandonando le cassette di pesce che sono state così sequestrate, facendo perdere le proprie tracce. Le loro ricerche non hanno dato alcun risultato. Dei fuggitivi nemmeno l' ombra. Si erano volatilizzati, confondendosi con le persone presenti in quel momento al mercato ittico. Da un controllo, eseguito dai veterinari dell' Azienda provinciale sanitaria, è emerso che la merce messa in vendita era sprovvista di tracciabilità.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook