ECCELLENZA

Botta e risposta fra Paceco e Mazara, pari e tutti contenti

di

PACECO. Il calcio, dicono tutti, è bello perché opinabile. Così, mentre per i due allenatori Paceco e Mazara è stata una bella partita, anche se bloccata a centrocampo, per gli spettatori è stata una gara bruttina. Una partita giocata con il freno a mano tirato da entrambe le formazioni che hanno pensato più a non subire gol che a farlo.

Così ne è uscito, in particolare, un primo tempo di una noia mortale, con nessun tentativo serio di cercare la porta avversaria. Sia i locali che i canarini di mister Napoli difficilmente hanno imbroccato due passaggi di seguito, ed era chiaro come il sole che continuando a giocare in questo modo, senza nessun errore degli avversari, vedere un gol al «Giovanni Mancuso» di Paceco avrebbe avuto le stesse probabilità di una vincita al superenalotto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook