EDUCAZIONE AMBIENTALE

Marsala, parte il progetto «Differenziandoci»

di
Cinquanta ragazzini visiteranno i centri di raccolta e le discariche, poi le azioni «sul campo» con gli operatori Aimeri

MARSALA. Marsala punta sui giovani per avviare una più intensa ed efficace raccolta differenziata sul territorio comunale. Questa nuova fase destinata, nelle intenzioni dell'Amministrazione Di Girolamo, ad imprimere la tanto attesa "svolta" nella raccolta differenziata a Marsala, era stata anticipata il 17 dicembre scorso in occasione di un incontro che il sindaco Alberto Di Girolamo,il vice sindaco Agostino Licari,con la delega alla Nettezza Urbana e l'assessore alla Pubblica Istruzione Anna Maria Angileri avevano avuto con il responsabile della "Aimeri Ambiente" per il Sud Ettore Paladino e Gino Sansica, responsabile dell'Azienda, che cura la raccolta dei rifiuti a Marsala e buona parte dei rappresentanti delle scuole marsalesi.

Ieri il progetto denominato "Differenziandoci" è stato avviato nel corso di un incontro tra l'assessore alla Pubblica istruzione Anna Maria Angileri, il dirigente della "Aimeri Ambiente" Ettore Paladino e alcuni docenti. «Abbiamo fissato il calendario degli interventi e i contenuti di carattere ludico che li caratterizzano.- Crediamo molto in questo progetto di educazione ambientale e grazie ai docenti e al nuovo corso in fatto di differenziata avviato dalla Aimeri - formeremo futuri cittadini con maggiore senso civico».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook