IL PROCESSO

Maltrattamenti a Valderice, la maestra in aula: "Il bimbo aveva i lobi staccati"

di
La testimonianza dell’insegnante ha trovato riscontro nelle dichiarazioni rese agli investigatori dal bidello della scuola

TRAPANI. Scioccante testimonianza al processo che si celebra a carico dei responsabili dell’Istituto «Pio X» di Valderice, accusati di maltrattamenti sugli indifesi bambini ospiti.

La maestra di una delle vittime, Vita Valenti, in lacrime, ha raccontato ai giudici che, un giorno, il bambino è arrivato a scuola (il bambino frequentava un plesso di Paceco) con i lobi delle orecchie letteralmente staccati e con «ferite visibili».

Il piccolo raccontò all’insegnante ch’era stata Suor Teresa a sottoporlo alle sevizie. La circostanza dei lobi staccati è stata confermata - in un interrogatorio reso agli investigatori (la testimonianza adesso è transitata all’interno del processo) - anche da un bidello della scuola: Pasquale Palmeri.

L'indagine, sfociata nel processo in corso, prese il via dalla segnalazione alla Squadra Mobile di Trapani dei genitori di un bambino di 8 anni (costituitisi parte civile e assistiti dall’avvocato Nino Sugamele), ch'era stato affidato al «Pio X».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X