Trapani sconfitto, Cosmi: "Mancate brillantezza e qualità

TRAPANI. Il Trapani perde una gara (la seconda consecutiva dopo Terni) che poteva chiudere nel primo tempo dopo essere andato in rete all’inizio. Il Latina ha cominciato man mano a prendere in mano le redini dell’incontro fino a giungere al successo. Per la cronaca il Trapani è subito in vantaggio al 4’ con un penalty messo a segno da Scozzarella dopo un fallo fischiato da Rapuano di Rimini per atterramento in area di Torregrossa. Nell’occasione viene ammonito il difensore Esposito. Il Trapani sfiora clamorosamente il raddoppio alla mezz’ora con Citro il quale su corta respinta di un difensore avversario manda a lato da ottima posizione.

Risponde il Latina con Dumitru tre minuti dopo ma è pronta la risposta di Nicolas. I pontini vanno vicini al pareggio con un tiro cross dalla sinistra operato da Calderoni. La palla con una strana traiettoria va a colpire il secondo palo interno ma non entra. Gli ospiti pervengono al pareggio con Scaglia allo scadere del primo tempo con un preciso calcio di punizione che Nicolas non riesce a trattenere.

Nella ripresa Cosmi inserisce Raffaello per Barillà per cercare di dare più fisicità al centrocampo. Al 68’ si fa vivo il Latina con un gran tiro dalla distanza di Olivera che Nicolas che manda in angolo sotto la traversa. E’ il preludio al gol ospite che giunge al 70’ ad opera di Corvia che tutto solo in area insacca di testa su azione di calcio d’angolo. Il pubblico di casa comincia a rumoreggiare. Cosmi cambia tutto in avanti e sostituisce le due punte Citro e Torregrossa rispettivamente con Montalto e Nadarevic. Somma rinforza la difesa con l’ingresso di Figliomeni.

Timida è la reazione del Trapani. Al 92’ i granata recriminano per un mani in area su tiro cross del nuovo entrato Raffaello. E’ questa l’unica reazione della squadra di Cosmi dopo il vantaggio pontino. Alla fine salve di fischi per l’allenatore granata da un pubblico deluso.

L’allenatore del Trapani, Serse Cosmi: “Abbiamo cominciato bene. Siamo passati in vantaggio subito, poi il pari del Latina a fine primo tempo non ci ha concesso di poter reagire. Nella ripresa siamo scesi in campo per tornare in vantaggio ma sono mancate brillantezza e qualità. Sulla rete del vantaggio ospite qualcuno deve prendersi le proprie responsabilità. Negli ultimi venti minuti abbiamo fatto gran confusione. Tra l’altro abbiamo subito la loro fisicità a centrocampo che ho cercato di arginare in parte con l’ingresso di Raffaello. C’è molta amarezza in noi. Potevamo pareggiare. Comunque è chiaro che ci manca qualcosa in avanti. Se andate a guardare i gol nelle ultime gare sono stati messi a segno da difensori. A questo possiamo aggiungere la scarsa forma di Coronado che oggi ha disputato la sua peggior partita in granata. E quando si ferma lui per noi rappresenta un handicap notevole. Questo deve far riflettere. In ogni caso è un risultato che certamente non meritiamo. Una cosa che mi ha dato un grande fastidio è che nell’ambiente non c’è alcuna partecipazione emotiva. La gente si lamenta sempre. Se togliamo i tifosi della Curva appena si entra in campo pare di andare ad un funerale. Mi sto rompendo le scatole. Non ci vuol molto a prendere le valigie e lasciare la Sicilia . Qualcuno non ha ancora capito che i nostri 29 punti rappresentano un miracolo. Se determinati tifosi non si rendono conto di questa situazione io non ho problemi a tornarmene a casa. Lo ripeto. Bisogna comprendere che il nostro campionato è questo. Quando giunsi a Trapani l’atmosfera era diversa. Adesso l’aria è diventata irrespirabile. Ora ci attende la trasferta di Lanciano. Possiamo ripartire da due sconfitte senza problemi. Riguardo al mercato stiamo valutando col direttore ma è chiaro che non ci sono grosse disponibilità e quelli che arriveranno non potranno di certo da soli risolvere i nostri problemi”.

L’allenatore del Latina, Mario Somma: E’ in silenzio stampa. Sul campo si è notato benissimo che questa vittoria ha concesso notevole entusiasmo ad un trainer che un paio di settimane addietro era in bilico. La squadra ha festeggiato il successo andando a salutare i trenta tifosi pontini presenti nella curva ospite.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook