EMERGENZA

Criminalità a Trapani, i consiglieri chiedono il ripristino della videosorveglianza

di

TRAPANI. I furti e le rapine aumentano a Trapani di giorno in giorno a macchia d’olio ed alcuni consiglieri comunali invocano la piena funzionalità delle videocamere installate in città e che potrebbero contribuire certamente ad individuare almeno in buona parte i responsabili di tali azioni criminose. In particolare, i consiglieri del gruppo misto Ninni Passalacqua e Nik Giarratano in una nota inviata al sindaco Vito Damiano mettono in evidenza che nelle ultime settimane sono aumentati a dismisura i furti e le rapine in negozi ed appartamenti e fanno osservare che il capoluogo è dotato di 40 videocamere dislocate nei vari punti principali della città.

Molte delle quali, secondo quanto affermano i due esponenti politici di palazzo Cavarretta, non sono funzionanti quindi occorrerebbe conseguentemente procedere al più presto al ripristino della funzionalità del sistema in quanto le telecamere avrebbero certamente una funzione di deterrente per quanti commettono furti o rapine.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X