AGRICOLTURA

Alcamo, contibuti «bio» a rischio: è protesta

di

ALCAMO. Anche ad Alcamo è scattato l'allarme nel settore agricolo a causa del "pasticcio" del bando da 320 milioni di euro provenienti da fondi europei per contributi relativi all'agricoltura biologica, annullato dal Tar di Palermo. Oltre 8 mila imprese in Sicilia rischiano di dover restituire i contributi ricevuti dal 2013 al 2015. Il presidente provinciale della Cia (Confederazione italiana agricoltori), l'alcamese Gaspare Simeti, ieri ha detto: "Ad Alcamo gli agricoltori che si trovano in questa situazione sono almeno tra 350 e 400.

Ma il rischio restituzione, ad oggi, è scongiurato, come ci ha assicurato l'assessore Antonino Cracolici. Il problema è la mancata erogazione del dovuto entro lo scorso 31 dicembre, che crea seri problemi di cassa per le imprese". Ma quante e quali sono le aziende che avevano fatto ricorso al Tar di Palermo, ottenendo l'annullamento del bando in questione? "Le aziende che avevano fatto ricorso - risponde Simeti - erano state circa una cinquantina, della provincia di Enna. E avevano fatto ricorso giustamente, avendo individuato delle irregolarità nel bando".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X