COMUNE

Mazara, passo avanti per il baratto amministrativo

di

TRAPANI. È stato presentato ieri mattina in prima commissione consiliare, su proposta del presidente del Joselita D'Annibale del gruppo Fratelli d'Italia Alleanza nazionale, il «regolamento sul baratto amministrativo amministrazione ed il servizio di cittadinanza attiva».  Si tratta di un regolamento, quello arrivato nella commissione che si occupa di affari amministrativi, patrimonio e bilancio, che disciplina i casi in cui i cittadini possono ottenere di pagare i tributi comunali offrendo il loro lavoro per la cura ed il recupero dei beni comuni urbani.

Una formula, quella del baratto amministrativo, che è rivolta a soggetti che si trovano in condizioni economiche disagiate. Il regolamento approdato in commissione dovrà ancora essere votato e poi passare al vaglio del consiglio comunale di Mazara. Per il consigliere D'Annibale «si tratta di un ulteriore passo in avanti fatto dall’amministrazione comunale in concorso con i propri consiglieri comunali. Guardiamo all'interesse collettivo come se fosse un interesse personale. Con questo regolamento si sancisce un patto di collaborazione, quale strumento con cui il Comune e quei cittadini che lo vogliono, concordano tutto ciò che è necessario ai fini della realizzazione di opere necessarie alla collettività ottenendo in cambio la riduzione dei tributi comunali».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X