LA STORIA

Donna di Castelvetrano alla ricerca dei fratelli adottati 12 anni fa

di
Disperato appello di Giovanna Sansica che adesso ha 29 anni e vive a Francoforte: erano in orfanotrofio, non li ha più visti

CASTELVETRANO. Da 12 anni non vede più il suo fratellino Cristian e la sorella Vita. Dalla Germania arriva un accorato appello della sorella Giovanna Sansica che adesso ha 29 anni e vive a Francoforte, dove lavora, ma il suo più grande desiderio è quello di riabbracciare i due congiunti.

Lei, originaria di Trapani con il singhiozzo in gola ricorda perfettamente il suo calvario.
«Avevo 16 anni, quando per la mia situazione familiare, assieme a mia sorella Vita di quasi cinque anni e mio fratello Cristian di un anno e mezzo ci portarono alla Casa della Fanciulla Catena - ricorda per telefono - poi trasformatasi nell’istituto San Giacomo, nella via Garibaldi a Castelvetrano dove siamo rimasti per quasi due anni ed era l’anno 2002».

«Anche se era diverso tra noi il padre biologico il legame tra di noi era tale, che – continua Giovanna - il piccolo mi chiamava mamma». Nel 2004, una mattina, gli assistenti sociali, insieme ai Vigili Urbani portarono,tra lo strazio dei piccoli fratelli, Giovanna a San Cataldo in una Casa Famiglia. Dopo venti giorni le arriva una telefonata della sorellina Vita: «Domani mi portano dalla mamma e papà nuovi»: Giovanna, cercando di dare forza alla sorellina, le rispose di stare tranquilla e che si sarebbero riviste. Quella fu l’ultima volta che la sentì...

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook