TRIBUNALE

Processo Giammarinaro, Cuffaro citato come teste

di

TRAPANI. L' ex presidente della Regione siciliana, Totò Cuffaro, e l' ex presidente della commissione Bilancio all' Assemblea regionale siciliana, Nino Dina il prossimo giorno 12 dovranno comparire, come testimoni, davanti alla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Trapani, nel processo a carico dell' ex deputato regionale Pino Giammarinaro.

I due sono stati citati dalla difesa. In pratica, Totò Cuffaro e Nino Dina, saranno gli ultimi due testi che compariranno davanti al collegio giudicante, presieduto dal giudice Alessandra Camassa, prima della discussione. Il procedimento, che va avanti da quattro anni, è culminato nel sequestro preventivo di beni per un valore di circa 50 milioni dieu ro.

A tirare in ballo l' ex Governatore è stato il collaboratore di giustizia Marcello Fondacaro, appartenente alle cosche calabresi della 'ndrangheta.
Ai magistrati rivelò di una sua una sua lunga permanenza nel territorio di Mazara del Vallo, sostenendo che tutti gli affari che ruotavano attorno al settore della Sanità, facevano riferimento a Pino Giammarinaro. Marcello Fondacaro intenzionato ad aprire con la moglie un laboratorio di analisi avrebbe in contrato molto difficoltà nella realizzazione del progetto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook