SANITA'

Assistenza sanitaria, servizio in tilt a Favignana

di

FAVIGNANA. Mancano infermieri ed autista e il servizio di assistenza nelle isole Egadi va in tilt. Per questo il sindacato Snami (sindacato autonomo dei medici) fa sentire la sua voce e chiede l’intervento del prefetto, dell’assessore regionale alla Sanità, oltre che dell’Azienda sanitaria e dei sindaci interessati. In pratica, in base ad un documento a firma di uno dei responsabili Vito D’Angelo, infatti, si verifica un grave disservizio a causa della mancanza di personale infermieristico, che peraltro - è detto nella nota del sindacato - era stato già preannunciato in anticipo per evitare spiacevoli situazioni che hanno a che fare con la vita delle persone».

Tutto ciò in quanto non può essere più inviato personale nelle isole Egadi in plus orario, vale a dire che espletano attività oltre l’orario normale di lavoro.

«Le nuove disposizioni di legge - dice al riguardo il dirigente sindacale - sugli orari di lavoro e sui riposi impongono norme e limiti ben precisi che di fatto impediscono all’Azienda sanitaria provinciale di poter utilizzare, come si è fatto per tanto tempo, personale già impegnato in attività in altre strutture sanitarie». Il medico di turno - continua D’Angelo - viene messo in serie difficoltà in quanto non potrà assicurare l’adeguata assistenza con l’impossibilità di applicare i protocolli specifici per codici di alta gravità e le difficoltà dell’utilizzo della strumentazione in possesso nonché la somministrazione di farmaci».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook