IL CASO

Trapani, foglio di via per 120 immigrati: sit-in di protesta

di

TRAPANI. Una situazione paradossale. Permanenza-lampo per 120 migranti, giunti in città da Palermo, all’Hotspot realizzato nell’ex Cie di Trapani. Qui espletate le formalità di rito, gli extracomunitari, appartenenti a diverse etnie, sono stati messi alla porta. Adesso hanno sette giorni di tempo per lasciare il territorio nazionale.

anno già ricevuto il foglio di via, ma loro di andarsene non ne vogliono proprio sapere. Anche perchè non possono più ritornare nei loro Paesi da dove sono fuggiti con la prospettiva di rifarsi una vita lontano da casa. A quanto pare nessuno di loro avrebbe fatto richiesta di asilo politico, limitandosi a firmare un documento scritto in inglese. Lingua che nessuno di loro, però, parla.

Insomma, si è venuto a creare un problema di comunicazione. Domenica mattina i migranti hanno dato vita ad un sit-in di protesta, a piazza Vittorio Veneto, davanti alla Prefettura. Hanno anche tentato di bloccare il traffico, ma l’intervento delle forze dell’ordine li ha fatti desistere. Un giovane di colore è stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso del Sant’Antonio Abate.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook