EX PROVINCIA

Il Libero consorzio di Trapani vende 2 immobili e incassa 2 milioni

di

TRAPANI. Con il complesso «Lido Burrone» di Favignana, il Libero Consorzio Comunale di Trapani (l' ex Provincia) è riuscita a vendere, dopo diversi tentativi andati a vuoto, altri due dei sei immobili che da tempo aveva deciso di alienare. Si tratta dell' ex Posto di ristoro «Pensione dei Fenici» di Levanzo (prezzo a base d' asta 1.432.000 euro) che è stato assegnato all' impresa «Ma.ce.
tra.», con il ribasso del 36,50 per cento, e dell' ex Caserma dei Carabinieri di San Vito Lo Capo che è stata aggiudicata all'«Impresa Giuseppe Blunda», unica rimasta in gara, con l' offerta di 520.600 euro pari al prezzo posto a base d' asta.

L' asta relativa al «Lido Burrone» di Favignana è stata vinta invece dalla «ISLA Immobiliare srl», in virtù del fatto che questa società ha esercitato il diritto di prelazione che vantava sull' immobile dopo un rilancio fino a 618.000 euro a fronte del prezzo a base d' asta di 378.000.

Sono andati deserti, invece, i «lotti» relativi agli altri tre beni che erano stati posti in vendita per l' ennesima volta: «Hotel Miryam» di Pantelleria (2.200.000 euro), ex Archivio di Stato (2.290.000) ed ex Feudo Casalmonaco (110.000) di Trapani. Come prevede la legge, si tratta di un' assegnazione «provvisoria» in attesa di verificare tutta la documentazione che era stata richiesta, subordinando quella «definitiva», quindi, alla «formale verifica diretta a comprovare le dichiarazioni rese dalle imprese aggiuicatarie nell' istanza di partecipazione».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook