LA SENTENZA

Il Comune di Trapani rimborserà l'ex sindaco Laudicina

di

TRAPANI. Il Comune pagherà circa 284 mila euro per il rimborso delle spese legali sostenute in 11 anni di giudizi dall' ex sindaco Nino Laudicina e dall' ex assessore Giuseppe Scalabrino, che sono stati definitivamente assolti, anni fa, «per non avere commesso il fatto» nel processo cosiddetto dello «Scandalo degli Asili nido».

La somma esatta è di 284.146,11 euro, di cui 146.000 andranno all' ex sindaco Laudicina e 138.146,10 all' ex assessore Scalabrino. Sulla base di una scrittura privata, è stata raggiunta, tra i due ex amministratori ed il Comune, un' intesa che prevede il pagamento, da parte dell' Ente, in tre rate: la prima entro il 31 marzo, la seconda entro il 31 dicembre 2016 e la terza entro il 31 dicembre del 2017. Ogni rata, per Laudicina, è di 48.666,67 euro, per Scalabrino di 46.048,70.

Lo «Scandalo degli Asili nido» scoppiò nel 2001 mentre la vicenda giudiziaria che portò alla «decapitazione» della giunta in carica a Palazzo D' Alì venne definita solo dopo che nel 2011 la Corte d' Appello di Palermo giudicò innocenti i due ex amministratori e la Corte di Cassazione dichiarò inammissibile il ricorso della Procura generale. Nel frattempo erano usciti di scena tra assoluzioni, patteggiamenti e prescrizioni gli altri amministratori, gli impiegati comunali e le persone coinvolti nella vicenda.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X